FESTIVAL INNOV

 

La sede barese dell’Istituto di Tecnologie Biomediche – CNR sarà presente al Festival dell’Innovazione 2013 che si terrà a Bari dal 22 al 24 Maggio 2013 con  la demo relativa al PROGETTO DI LABORATORIO INTERATTIVO PERMANENTE “PerCorsiGeniAli: Scoprire le Biotecnologie”  la cui Responsabile è la dott.ssa Elda Perlino.

La demo sarà ubicata nello stand n°19 nell’area “Demo & Laboratori Scientifici” della Sala Murat, che ospiterà dimostrazioni e laboratori scientifici della durata di 30’ in cui sperimentare con la scienza.

Il progetto di divulgazione scientifica presentato in anteprima al Festival  insieme all’Associazione Biologi Ambientalisti Pugliesi (ABAP) con il quale l’ITB-CNR di Bari ha stipulato da tempo un accordo di collaborazione, permetterà ai visitatori di estrarre il DNA da materiale biologico per comprendere le basi scientifiche di processi complessi che appartengono alla cultura comune della società moderna come, ad esempio, la determinazione del sesso, l’identificazione del colpevole di un reato a partire dalle tracce biologiche presenti sulla scena del crimine, l’identificazione di contaminanti biologici presenti nei cibi (frodi alimentari) e nel campo della biodiversità l’identificazione molecolare di specie.

Obiettivo del progetto è di avvicinare e stimolare in maniera semplice e intuitiva l’interesse della comunità nei confronti della ricerca e, in particolare, delle scienze della vita e delle biotecnologie, considerate le più promettenti tecnologie d’avanguardia perché trainanti come quelle dell’informazione e applicabili ad un’ampia gamma di obiettivi tra cui il settore agroalimentare stimolando “l’appetito scientifico ” dei partecipanti mediante l’estrazione del DNA dalla carne.

Semplici passaggi da seguire come una ricetta di cucina e il DNA sarà pronto e servito per essere ‘mangiato‘ davanti ai nostri occhi, attraverso un vero viaggio alla scoperta dei segreti del mondo vivente indagato utilizzando le più moderne e avanzate biotecnologie . Saranno allestite esperienze “hands on” nello stile dei moderni Centri Europei ed Internazionali per la divulgazione scientifica che mettono a punto esperienze a carattere interattivo con lo scopo di stimolare la curiosità dei giovani per avvicinarli/sensibilizzarli con modalità Iudica-innovative su tematiche di frontiera  nell’ambito della ricerca scientifica. L’obiettivo semplice e divulgativo è di somministrare con semplici passaggi, alcuni concetti base delle Scienze della Vita come ad esempio la possibilità di utilizzare il DNA come carta di identità di ciò che mangiamo, di cui molto spesso ignoriamo la provenienza .

percorsi-geniali

Dal 22 al 24 maggio la Demo alla Sala Murat – stand 19

Investire nella ricerca e nello sviluppo, nell’istruzione e nella formazione è d’importanza cruciale per affrontare le sfide della contemporaneità. La partecipazione al Festival dell’Innovazione del progetto “PerCorsiGeniAli” si inserisce perfettamente in questa visione in quanto oltre che essere rivolto agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado si propone di sviluppare un percorso di divulgazione scientifica e tecnologica di facile apprendimento mirato fondamentalmente ad avvicinare il mondo della ricerca al mondo produttivo di domani stimolandone interesse e curiosità ma anche a risvegliare l’interesse delle fasce sociali più adulte perché esse acquisiscano maggiore consapevolezza rispetto alle problematiche legate all’importanza del sostegno alla ricerca come strumento primario di sviluppo e benessere di ogni società.

L’analisi delle interazioni tra ambiente, società e tecnologia sono fattori di grande rilievo per l’educazione e la formazione alla cittadinanza. Una cittadinanza consapevole costituisce la migliore base di partenza per una società migliore, in grado di utilizzare le proprie risorse per uno sviluppo sostenibile.

Per rendere efficace l’azione che il progetto si propone, da settembre “PerCorsi GeniAli” troverà la propria realizzazione in forma di laboratorio interattivo permanente grazie ad un finanziato concesso all’ABAP dal MIUR (Legge 6/2000 – D.D. 369 del 26/06/2012) in collaborazione con  diverse associazioni presenti sul territorio regionale.