Archivio Tag: Elisabetta Sbisà

È indetta una pubblica selezione, per titoli e colloquio, per il conferimento di n° 1 assegno di ricerca della tipologia “assegno professionalizzante’ per lo svolgimento di attivita’ di ricerca di cui al progetto cir01_00017 – “CNRBiOmics centro nazionale di ricerca in bioinformatica per le scienze “omiche” – rafforzamento del capitale umano” da svolgersi presso l’Area di Ricerca del CNR di Bari – Istituto di Tecnologie Biomediche (ITB), via Amendola, 122 – 70126 Bari.

L’assegno ha la seguente tematica di ricerca:

Promozione delle reti di collaborazione per la valorizzazione dell’Infrastruttura di ricerca ELIXIR-IT potenziata attraverso il progetto CNRBiOmics.

La figura professionale che si richiede dovrà occuparsi della comunicazione della realizzazione del Centro di Eccellenza, delle potenzialità e dei servizi che è in grado di offrire in diversi ambiti applicativi quali: biomedico, farmaceutico, biotecnologico, agroalimentare, ambientale, alle numerose istituzioni (Centri di ricerca – Distretti tecnologici – Aziende biotech) che già collaborano con i proponenti e utilizzano i servizi e le facilities di ELIXIR-IT e estendendo la platea di stakeholders a IRCCS, Aziende ospedaliere e Imprese operanti nel campo delle Biotecnologie in ambito regionale, nazionale e internazionale.

Sarà inoltre di supporto al coordinatore del progetto per l’organizzazione di eventi, convegni e realizzazione del materiale (brochure, redazionali) utile alla divulgazione.

sotto la responsabilità scientifica della Dott.ssa Elisabetta Sbisà.

Durata e importo dell’assegno

L’assegno di ricerca avrà una durata di 12 mesi rinnovabile fino a 24 mesi e, a seguito di eventuali rinnovi, non potrà comunque avere una durata complessiva superiore a sei anni, come risultante dal combinato disposto dell’art. 22, comma 3, della legge 240/2010 e dell’art. 6, comma 2 bis, della L. 27 febbraio 2015 n. 11, di conversione del D.L. 31 dicembre 2014 n. 192, ad esclusione del periodo in cui l’assegno è stato fruito in coincidenza con il dottorato di ricerca, nel limite massimo della durata legale del relativo corso.

L’importo dell’assegno di ricerca, corrisposto in rate mensili posticipate, è stabilito in euro 19.367,00 annui al netto degli oneri a carico del CNR.

L’importo non comprende l’eventuale trattamento economico per missioni in Italia o all’estero che si rendessero necessarie per l’espletamento delle attività connesse all’assegno di ricerca. Il trattamento economico di missione è determinato nella misura corrispondente a quella spettante ai dipendenti del CNR inquadrati al III livello professionale.

L’assegnista è coperto da una polizza infortuni cumulativa sottoscritta dal CNR.

Il contraente svolge l’attività in condizione di autonomia, nei limiti del programma predisposto dal responsabile della ricerca, senza orario di lavoro predeterminato.

Documentazione del bando

È richiesta la titolarità di di diploma di laurea (ante D.M. 509/99) o laurea specialistica (D.M. 509/99), o laurea magistrale (D.M. 270/04) in: Scienze Biologiche (LM06), Biotecnologie (LM09), Biologia Ambientale (LM06), Biologia Cellulare e Molecolare (LM06), Scienze Biosanitarie (LM06), Scienze della Natura e dell’Ambiente (LM60, LM75), Scienze della Nutrizione per la Salute Umana (LM61), Biotecnologie Industriali ed Ambientali (LM08), Biotecnologie Mediche e Medicina Molecolare (LM09), Biotecnologie per la Qualità e La Sicurezza dell’Alimentazione (LM07), Scienze Chimiche (LM54), Chimica e Tecnologie Farmaceutiche (LM13) e di curriculum professionale idoneo allo svolgimento di attività di ricerca, così come dettagliata nell’Allegato B.

La domanda di partecipazione redatta esclusivamente utilizzando il modulo (allegato A), dovrà essere inviata all’Istituto di Tecnologie Biomediche presso l’Area di Ricerca del CNR di Bari esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) da un account personale del candidato al seguente indirizzo: protocollo.itb@pec.cnr.it entro il 21/08/2022 ore 16.00.

I restanti requisiti necessari per partecipare alla selezione, nonché le modalità di partecipazione e tutti gli altri dettagli e allegati sono esposti nel seguente documento ufficiale del bando:

È indetta una pubblica selezione, per titoli e colloquio, per il conferimento di n° 1 assegno di ricerca della tipologia “assegno professionalizzante’ per lo svolgimento di attivita’ di ricerca di cui al progetto cir01_00017 – “CNRBiOmics centro nazionale di ricerca in bioinformatica per le scienze “omiche” – rafforzamento del capitale umano” da svolgersi presso l’Area di Ricerca del CNR di Bari – Istituto di Tecnologie Biomediche (ITB), via Amendola, 122 – 70126 Bari.

L’assegno ha la seguente tematica di ricerca:

Validazione dei dati di trascrittomica con tecnologia Real Time. I

l progetto CNRBiOmics ha previsto l’acquisizione delle piattaforme più avanzate di sequenziamento massivo di acidi nucleici con piattaforme di seconda e terza generazione, presenti sul mercato per la produzione di dati genomici e trascrittomici, con caratteristiche uniche e complementari tra di loro.
Al fine di validare i dati trascrittomici ottenuti con le piattaforme di sequenziamento massivo è stata prevista anche l’acquisizione di una piattaforma di Real Time PCR ad altissima processività e prestazioni in grado di analizzare l’espressione genica di un numero considerevole di campioni estratti da diverse matrici biologiche; utilizzare volumi ridotti di reazione; analizzare un numero considerevole di target.

L’attività di ricerca del candidato sarà orientata alla valorizzazione delle potenzialità applicative della piattaforma sopra descritta.

sotto la responsabilità scientifica della Dott.ssa Elisabetta Sbisà e della Dott.ssa Maria Liguori.

Durata e importo dell’assegno

L’assegno di ricerca avrà una durata di 12 mesi rinnovabile fino a 24 mesi e, a seguito di eventuali rinnovi, non potrà comunque avere una durata complessiva superiore a sei anni, come risultante dal combinato disposto dell’art. 22, comma 3, della legge 240/2010 e dell’art. 6, comma 2 bis, della L. 27 febbraio 2015 n. 11, di conversione del D.L. 31 dicembre 2014 n. 192, ad esclusione del periodo in cui l’assegno è stato fruito in coincidenza con il dottorato di ricerca, nel limite massimo della durata legale del relativo corso.

L’importo dell’assegno di ricerca, corrisposto in rate mensili posticipate, è stabilito in euro 19.367,00 annui al netto degli oneri a carico del CNR.

L’importo non comprende l’eventuale trattamento economico per missioni in Italia o all’estero che si rendessero necessarie per l’espletamento delle attività connesse all’assegno di ricerca. Il trattamento economico di missione è determinato nella misura corrispondente a quella spettante ai dipendenti del CNR inquadrati al III livello professionale.

L’assegnista è coperto da una polizza infortuni cumulativa sottoscritta dal CNR.

Il contraente svolge l’attività in condizione di autonomia, nei limiti del programma predisposto dal responsabile della ricerca, senza orario di lavoro predeterminato.

Documentazione del bando

È richiesta la titolarità di diploma di laurea (ante D.M. 509/99) o laurea specialistica (D.M. 509/99), o laurea magistrale (D.M. 270/04) in: Biologia (LM06), Biotecnologie Mediche, Veterinarie e Farmaceutiche (LM09) e di curriculum professionale idoneo allo svolgimento di attività di ricerca, così come dettagliata nell’Allegato B.

La domanda di partecipazione redatta esclusivamente utilizzando il modulo (allegato A), dovrà essere inviata all’Istituto di Tecnologie Biomediche presso l’Area di Ricerca del CNR di Bari esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) da un account personale del candidato al seguente indirizzo: protocollo.itb@pec.cnr.it entro il 20/07/2022 ore 16.00.

I restanti requisiti necessari per partecipare alla selezione, nonché le modalità di partecipazione e tutti gli altri dettagli e allegati sono esposti nel seguente documento ufficiale del bando:

È stato recentemente approvato il Master Universitario di II livello in “Medicina integrata e food management per la prevenzione e cura dei tumori” del Dipartimento di Scienze del Farmaco, Università di Catania.

Il Master, il cui cui bando di iscrizione, assieme alle relative informazioni, sono disponibili a questo indirizzo vede la collaborazione dell’Università catanese, del Dipartimento di Prevenzione ASL Bari e degli Istituti IBIOM e ITB, sede di Bari del CNR.

La dottoressa Elisabetta Sbisà, del nostro Istituto, assieme alla dottoressa Tullo, si occuperanno delle attività presso le rispettive sedi e laboratori del CNR qui a Bari.

Questi i principali insegnamenti del corso:
1. Oncogenesi, metabolismo della cellula tumorale e terapie convenzionali
2. Nutrizione nella prevenzione e nella cura dei tumori
3. Nutraceutici, fitoterapici e micoterapici, nella medicina integrata in oncologia
4. Terapie complementari evidence-based
5. Diagnostica clinico-molecolare. Scienze Omiche e big data in oncologia
6. Il cooking: dalla teoria alla pratica nella prevenzione e nella cura