Archivio Tag: Maria Liguori

É indetta una selezione pubblica, per titoli e colloquio, per il conferimento di n.1 Assegno Professionalizzante per lo svolgimento di attività di ricerca inerenti l’Area Scientifica “Scienze Biomediche” da svolgersi presso l’Istituto di Tecnologie Biomediche sede secondaria di Bari del CNR per la seguente tematica:

Un approccio multidisciplinare per la ricerca di biomarcatori molecolari orientati alla valutazione del profilo rischio/beneficio nel trattamento dell’Atrofia Muscolare Spinale

sotto la responsabilità scientifica della Dr.ssa Maria Liguori.

Durata e importo dell’assegno

L’assegno di ricerca avrà una durata di 1 (UNO) anno e, a seguito di eventuali rinnovi, non potrà comunque avere una durata complessiva superiore a quattro anni, come previsto dall’art. 22 comma 3 della legge 240/2010, ad esclusione del periodo in cui l’assegno è stato fruito in coincidenza con il dottorato di ricerca, nel limite massimo della durata legale del relativo corso.

L’importo dell’assegno di ricerca, corrisposto in dodici rate mensili posticipate, è stabilito in Euro 19.367,00 al netto degli oneri a carico del CNR (assegno professionalizzante, art.9 c.3,4 del disciplinare).

Requisiti per l’ammissione alla selezione

Possono partecipare alla selezione i soggetti che, a prescindere dalla cittadinanza e dall’età, siano in possesso dei seguenti requisiti alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande di ammissione:

Laurea Magistrale o Specialistica di cui al D.M. 270/04 o Diploma di Laurea conseguito secondo la normativa in vigore anteriormente al D.M. 509/99, in Biologia Cellulare e Molecolare (classe LM06) conseguite presso Università o Istituti Superiori Italiani o titolo analogo presso Università o Istituti Superiori stranieri dichiarato equipollente da una Università o Istituto Superiore Italiano o dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), e curriculum professionale idoneo allo svolgimento di attività di ricerca. Tutti i titoli conseguiti all’estero (diploma di laurea, dottorato ed eventuali altri titoli) dovranno essere, di norma, preventivamente riconosciuti in Italia secondo la legislazione vigente in materia (informazioni sul sito del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica: www.miur.it).

aggiornamento: con il provvedimento di integrazione pubblicato il 7/7/2021 sono altresì ammesse le seguenti classi di laurea: Biotecnologie, Biotecnologie Mediche e Medicina Molecolare (LM09), Farmacia, Chimica e Tecnologie Farmaceutiche (LM13)

Inoltre si richiedono:

  • Esperienza nell’ambito della ricerca biomedica e in particolare nella caratterizzazione di biomarcatori molecolari (small non-coding RNAs) a partire da fluidi biologici (es. sangue periferico, liquor cefalorachidiano);
  • Esperienza nell’utilizzo di metodologie di low e high-throughput per l’analisi di espressione genica quali RT-qPCR, microarray e Next-Generation Sequencing;
  • Conoscenza di tecniche di biologia cellulare (es. saggi di Luciferasi);
  • Conoscenza di metodologie per la purificazione di vescicole extracellulari e la loro caratterizzazione in termini di dimensione e di contenuto;
  • Conoscenza degli strumenti bioinformatici per l’analisi funzionale dei dati di Next Generation Sequencing;
  • Conoscenza della lingua inglese;
  • Conoscenza della lingua italiana (solo per candidati stranieri);

Domande di ammissione e modalità per la presentazione

La domanda di partecipazione redatta esclusivamente utilizzando il modulo (allegato A), dovrà essere inviata all’Istituto, esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo: protocollo.itb@pec.cnr.it entro le ore 16,00 del 19/07/2021.
Per una corretta ricezione della Pec, è necessario che il riferimento del bando di selezione da indicare nell’oggetto della Pec non contenga caratteri speciali.

Qualora il termine di presentazione delle domande venga a cadere in un giorno festivo, detto termine si intende protratto al primo giorno non festivo immediatamente seguente. Le domande inoltrate dopo il termine fissato e quelle che risultassero incomplete non verranno prese in considerazione.

DOCUMENTAZIONE

Si prega di far riferimento alla documentazione allegata contenente tutte le informazioni e modalità di partecipazione e di esclusione relative al bando e all’incarico.

La rivista International Journal of Molecular Sciences (IJMS, nuovo IF 4.556) ha lanciato un numero speciale dal titolo: “Autoimmunity in the Nervous Systems: Multiple Sclerosis and Beyond“, di cui sono Guest Editors la Dr.ssa Maria LIGUORI (ITB CNR di Bari) e la Dr.ssa Maria Rosaria Coscia (IBBC CNR di Napoli).

Dettagli e linee guida sono disponibili al link: 

https://www.mdpi.com/journal/ijms/special_issues/Autoimmunity_Nervous

Tutti i contributi sono sottoposti a revisione paritaria e i manoscritti accettati saranno pubblicati online; scadenza (aggiornata) delle sottomissioni: 31 Luglio 2021.

Contatti di riferimento

L’Istituto di Tecnologie Biomediche (ITB) del CNR, insieme all’Istituto per la Ricerca e l’Innovazione Biomedica (IRIB) del CNR, l’IRCCS Medea e il nodo italiano di EPTRI (European Pediatric Translational Research Infrastructure) organizzano l’evento

Medicina di Precisione in Pediatria
Biotecnologie e applicazioni per lo sviluppo e la salute

che si terrà completamente on-line i prossimi 28-29 settembre nell’ambito della European Biotech Week 2020.

In tale contesto saranno affrontati temi di grande attualità relativi all’uso delle tecnologie innovative e delle loro applicazioni nel campo dei disturbi del neurosviluppo, della pneumologia pediatrica e delle malattie neuropsichiatriche.

La partecipazione è gratuita, ma per motivi organizzativi è necessario registrarsi compilando il modulo disponibile a questo link (fino ad esaurimento della disponibilità).

I dettagli dell’evento e il programma, sono invece disponibili nel seguente documento:

Nicoletta Nuzziello, iscritta al secondo anno del Dottorato di ricerca in Scienze Biomolecolari, Farmaceutiche e Mediche (curriculum Neuroscienze applicate) c/o Università degli Studi di Bari , è risultata vincitrice di una borsa di studio, bandita a livello internazionale, per la partecipazione al workshop “Extracellular Vesicles: Biology & Therapeutic Potential”, tenutosi il 12-13 Luglio 2016, a Cambridge (UK). 

BursaryAl workshop la dottoressa ha presentato un contributo scientifico (poster) dal titolo Morphological characterization of peripheral Extracellular Vesicles in Multiple Sclerosis patients in cui sono stati illustrati i risultati preliminari  dell’attività di ricerca condotta presso l’Istituto di Tecnologie Biomediche del CNR di Bari, in collaborazione con il Dipartimento di Chimica dell’Università di Bari e il Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell’Università di Foggia.